Si scrive obiettivo o obbiettivo?

Si scrive obiettivo o obbiettivo?

filosofi greci

Annosa questione: si scrive obiettivo o obbiettivo? Meglio essere parchi e morigerati o sovrabondiamo con due “b”? La risposta, come sempre si trova nel mezzo. Volendo, infatti, si può scrivere in entrambi i modi, a piacere, anche se l’Accademia della Crusca ha le idee ben chiare in proposito. Essendo che la parola deriva dal latino “obiectivus”, come regola generale vale sempre il fatto che più si rimane vicino ai fonemi latini originari e meglio è. Diciamo che la forma “obiettivo” è nettamente più elegante rispetto alla forma “obbiettivo”. In passato simili distinzioni erano quasi prive di valore: tale parola veniva per lo più utilizzata dai filosofi, che parlavano in maniera colta già in partenza.

Abbiamo dunque appurato che possiamo scrivere sia “obiettivo” che “obbiettivo”, ma la prima forma è quella da preferire. In realtà come scelta personale, tendiamo a usare la parola “obbiettivo” come sostantivo, per indicare per esempio l’obbiettivo della macchina fotografica. Mentre “obiettivo” lo usiamo come aggettivo, per indicare chi è dotato della facoltà di obiettività. A voi la scelta dunque.

232

Segui NanoPress

Dom 17/07/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Davide 2 aprile 2012 01:00

E per indicare lo scopo, il fine, il desiderio insomma se ho un ob/bbiettivo da raggiungere è meglio avere un obiettivo o avere un obbiettivo? :)

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08