Si scrive beneficienza o beneficenza?

Si scrive beneficienza o beneficenza?

si scrive beneficenza

Eccoci tornati a un nuovo appuntamento con i dubbi che la grammatica italiana quotidianamente ci infligge quando dobbiamo scrivere qualcosa. Sia essa una lettera, una mail, un tema, un articolo, quando ci troviamo di fronte a parole che possono o meno contenere una ‘i’ malefica andiamo in tilt. E’ questo il caso di oggi: si scrive beneficienza o beneficenza? Si mette la ‘i’ o non la si mette? Ebbene, la risposta corretta è la seconda: beneficenza si scrive senza la ‘i’. Ma andiamo a scoprire il perché.

Analogamente a quanto succede con sufficenza/sufficienza, spesso ci vengono dei dubbi nella grafia di parole simili a questa, come per esempio anche nel caso di beneficienza/beneficenza. Dopo la consonante ‘c’ ci vuole sì o no la ‘i’? Certo, potremmo andare a consultare ogni volta un vocabolario, ma non è detto che ce ne sia uno sempre pronto a disposizione e poi perdiamo un sacco di tempo in questo modo.

Diciamo che esiste una regola empirica per questa benedetta ‘i’. In linea generale non prendono la ‘i’ i vocaboli in cui la prima componente è una parola vera e propria a sé stante: in questo caso BENEficenza, ONORIficenza e via dicendo. Prendono invece la ‘i’ le parole in cui la prima componente è un semplicissimo suffisso: SUFFIcienza, DEFIcienza, EFFIcienza. Ovviamente i derivati come DEFIciente, BENEficente, seguono la medesima regoletta.

Nel caso di beneficienza/beneficenza il dubbio può essere peggiorato dalla stretta assonanza con il verbo ‘beneficiare’, che invece la ‘i’ ce la vuole, eccome. Però anche sui più comuni dizionari si trova il lemma ‘beneficenza’, senza la ‘i’, una parola risalente al XIV secolo il cui significato è dare un aiuto economico a persone o comunità bisognose. Sinonimi alternativi di beneficenza possono anche essere assistenza, carità: se proprio vi trovate in dubbio e non ricordate la regoletta di cui abbiamo parlato sopra o non avete un vocabolario a portata di bene, ricordatevi che esistono sempre i sinonimi a cui fare riferimento, magari la loro grafia è un po’ più semplice e priva di trabocchetti grammaticali.

409

Segui NanoPress

Lun 17/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08